L’alfabeto di Gianni

DATA 10 Novembre 2021 - Elisa Chiriano

Pino Boero, Walter Fochesato, L’alfabeto di Gianni, Coccole Books, 2019 pp.136

Età consigliata: 8+ 

Pino Boero, docente di Letteratura dell’infanzia presso l’università di Genova, profondo conoscitore dell’opera e del pensiero di Gianni Rodari, e Walter Fochesato, studioso di letteratura per l’infanzia. Voci autorevoli, pronte a far luce sulle verità nascoste e a chiarire le caratteristiche del messaggio rodariano. Interprete dell’immaginazione e teorico dell’arte del raccontare storie, lo scrittore di Omegna ha arricchito il mondo della scuola e dell’infanzia di attrezzi inusuali, grimaldelli per la libertà. Ha stravolto la regola e riabilitato l’errore, poiché “in ogni errore giace la possibilità di una storia”. Ha sviluppato un sistema, in evoluzione continua, per inventare storie, mettendo a punto espedienti quali il binomio fantastico e le favole al rovescio. Il percorso non si configura, però, come accomodante itinerario nei luoghi letterari dell'ironia, del paradosso e, ancor meno, si caratterizza come sentiero tutto interno all'attivismo pedagogico italiano, ma assume via via i segni della contemporaneità, dell'inquietudine, della tensione morale, della coraggiosa protesta civile. L'umorismo dell'assurdo, il gioco della dissacrazione dei luoghi comuni, gli stravolgimenti del linguaggio altro non sono che l'invito reiterato a liberarci dagli schemi, dai pregiudizi, dal conformismo per guardare più lontano. In un momento storico in cui i punti di riferimento morali e civili sembrano smarriti, i libri di Rodari ci indicano- afferma il prof. Boero- “anche al di là della felice invenzione e del piacere della lettura, le strade della tolleranza, le vie dell'amicizia sulle quali converrà incamminarci, se vogliamo ancora scommettere sul futuro delle nuove generazioni”. Rodari è stato narratore del suo tempo, appoggiando i piedi sulla classicità. Ha scritto tantissime fiabe moderne, ma ha sempre difeso le fiabe popolari della tradizione, affermando che, in queste, è contenuta l’identità della nazione. Insomma: è un classico e proprio per questo è moderno!  

Autori del libro L’alfabeto di Gianni edito da Coccole e Books, Boero e Fochesato illustrano il pensiero, l’opera e l’arte dello scrittore di Omegna: portavoce dell’Italia del suo tempo, con pregi e difetti, delle speranze, delle lotte operaie, del complesso mondo della scuola. Suo interesse costante è consegnare ai bambini le armi colorate e allegre per riconoscere gli errori, le ingiustizie, le difficoltà, per affrontare il mondo e crescere in un modo migliore. Grazie a lui la letteratura per l'infanzia non abita più nel limbo di una produzione minore. Ventuno storie, una per ogni lettera. Un alfabeto rodariano che racconta ai lettori la vita del nostro più grande autore di letteratura per ragazzi. E così alla O si trova Omegna, il suo paese natale e i ricordi della sua infanzia, alla U l’Umorismo asciutto delle sue filastrocche a volte amaro, a volte dolce ma sempre assolutamente geniale… e c’è anche posto per Hegel. L’insegnamento di Gianni Rodari è vivo oggi più che mai: “Vorrei che tutti leggessero, non per diventare letterati o poeti, ma perché nessuno sia più schiavo!”

 

Associazione Culturale Darvin.eu
Via De Gasperi, 7 - 88100 Catanzaro
Ultime Notizie
06 Giugno
VAI AL BLOG
© 2021 - RadioCiak - PIVA: 03678010798
Designed by: