L' UOMO INTELLIGENTE

DATA 14 Novembre 2021 - Gipo

L' UOMO INTELLIGENTE

L'Uomo veramente Intelligente impara da chi è più sapiente di lui, ha sempre tempo per ascoltare e parla solo quando è utile e necessario.  

L' Uomo Intelligente sa riconoscere e ammette di non conoscere ciò che non sa, ed è sempre disposto ad ammettere le verità altrui, non temendo nemmeno quelle che smentiscono le sue.

L' Uomo Intelligente, a maggior ragione se è affetto anche da empatia, ha però dei limiti, dettati dall'istinto di non riuscire quasi mai a far finta di nulla.

L' Uomo Intelligente
ha  una mente in costante movimento  che gli consente di cogliere nelle cose e nelle persone ciò che sfugge ai più.

L' Uomo Intelligente non riesce a  rimanere indifferente a nulla, ed è portato ad analizzare ogni cosa che arriva alla sua attenzione, mettendola in dubbio, scomponendola e ricomponendola più volte, sino a che tutto non gli risulti perfettamente chiaro e sensato.

L' Uomo Intelligente non si accontenta mai di viverle le cose, perché ha sempre bisogno di pensarle per conoscerle e comprenderle.

L' Uomo Intelligente non riesce a farsi scivolare via nulla, e ha un bisogno insopprimibile di interiorizzare ogni cosa, per deglutirla, assaporarla, metabolizzarla, gustarla e, infine, digerirla.

L' Uomo Intelligente è incapace di assorbire passivamente il sapere altrui, le verità precostituite, i dogmi e i preconcetti e ha un bisogno insopprimibile di provare a costruire le verità, solo attraverso  il duro lavoro dello studio dei fatti.

L'Uomo Intelligente per tutte queste caratteristiche è destinato inevitabilmente a soffrire.
Perché la sofferenza è il giusto prezzo da pagare per diventare veramente tale.

Ma esiste un Uomo che è più Intelligente dell' Uomo Intelligente.

E questo accade ogni volta che l' Uomo intelligente, facendosi guidare dall'esperienza, impara a lasciare andare alcune cose, situazioni e persone, ogni volta che sia necessario.

Questo è quell' Uomo  Intelligente che impara a fingere, all'occorrenza, di non capire quello che invece ha afferrato perfettamente, perché ha capito che non tutto merita una reazione e non per tutto serve impiegare le proprie energie.

Questo Uomo Intelligente diventa capace di  disinnescare, in partenza, situazioni che potrebbero solo portare a qualcosa di negativo, senza aggiungere nulla di positivo a ciò che l' Intelligenza è in grado di apportare se utilizzata a dovere.

Ecco, questo è esattamente il tipo di Uomo Intelligente che spero un giorno di diventare, capace di trasformare l'intelligenza in una opportunità e non in un limite.

Un Uomo Intelligente che sia capace soprattutto di rendere felice e sereno se stesso e il suo prossimo.

Che Dio mi dia la forza, il coraggio e il tempo di riuscire a diventare un giorno un...
UOMO INTELLIGENTE

Gipo

Associazione Culturale Darvin.eu
Via De Gasperi, 7 - 88100 Catanzaro
Ultime Notizie
06 Giugno
VAI AL BLOG
© 2021 - RadioCiak - PIVA: 03678010798
Designed by: