La mente non basta

DATA 23 Settembre 2022 - Doris Bellomusto e Roberta Cricelli

Questa lettera è rivolta al cuore di ogni mio studente, la scrivo qui perché forse voglio credere che il cuore giovane di Roberta possa azzardare qualche risposta alle mie domande.  

Ogni anno a settembre mi chiedo cosa voglio insegnare. Le risposte sono vaghe e molteplici: la curiosità e il dubbio, la disobbedienza, la responsabilità, la pazienza, lo stupore, la partecipazione.

Voglio insegnare a guardare oltre, strappare il velo, cucire strappi, colorare, scrivere, cancellare, scarabocchiare, prendere appunti, volare altrove, tornare, restare, partire. Usare i verbi all'infinito, non dimenticare che il congiuntivo è il modo che indica possibilità. Non ci sarà spazio per pensare a quello che non c’è. Basta questo per costruire.  

Voglio insegnarti, caro giovane cuore, a leggere un paesaggio come fosse un paragrafo di storia e mostrarti la poesia che c'è in una regola grammaticale. Voglio insegnarti la fatica, il sorriso, il rispetto e voglio farti ascoltare una canzone bella: Io sono l'altro.

Ma come si fa a conquistare il cuore giovane degli adolescenti? Si può insegnare tutto solo se ogni cosa passa da lì, la mente non basta.

 

 

Vorrei che un reel mi facesse pregustare in anteprima le atmosfere di settembre, prima di condividerlo nel presente. Vorrei poter cambiare i tasselli, prima di essere inghiottita dalla routine tra noia e impegni.

Vorrei poter bere l'oggi tutto d'un fiato con l'efficacia di una rete che non impiglia e aver tempo di sbagliare senza timore del giudizio.

Ci credono poco profondi e accartocciati sul "tutto e subito", meno ambiziosi, più violenti e assonnati a questa età.

Vorrei mi leggessero negli occhi l'incertezza di un tempo nuovo, che cambia nella forma ma non nella sostanza.

Amore. Futuro. Fame di sperimentare.

Vorrei che i banchi diventassero navi.

Vorrei che essere adulti non equivalesse a dimenticare cosa ha significato diventarlo.

E che un libro, un compito, fossero solo i mezzi per vedere tutte le altre facce della medaglia, di cui Niccolò Fabi intonava in quel reel su Instagram.

Lo farò vedere anche a Giada, domani a scuola. Secondo me questa canzone non l'ha mai sentita.

La facciamo ascoltare pure alla prof, magari in questo modo riusciamo a evitare l'interrogazione, dato che nessuno sarà di certo preparato.

Scommetto che inizierà con uno dei suoi discorsoni e finiremo col farla parlare d'amore, fino al suono della campanella.

Chissà che per una volta non la coglieremo noi impreparata.

Doris Bellomusto, Roberta Cricelli Associazione Culturale “Calabria Contatto”. https://www.calabriacontatto.it/

 

Associazione Culturale Darvin.eu
Via De Gasperi, 7 - 88100 Catanzaro
Ultime Notizie
26 Settembre
23 Settembre
VAI AL BLOG
© 2021 - RadioCiak - PIVA: 03678010798
Designed by: