Il bambino nascosto

DATA 15 Novembre 2021 - Antonio LUDOVICO

Il bambino nascosto 
Un maestro di musica, che abita nei quartieri spagnoli di Napoli, si trova improvvisamente un bambino dentro casa che si nasconde dalla sua e dalle altre famiglie della camorra, probabilmente per un delitto più grande della sua giovane età. Un dramma senza vie d’uscita, un dilemma irrisolvibile, un affronto alla guerra che sporca le strade di una città bellissima ma in lotta contro se stessa. Questa la storia che ci racconta il regista palermitano Roberto Andò, tratta da un suo libro, che mette a nudo i paradigmi indissolubili di una mentalità dura a morire, che non si arresta neanche di fronte al sacrificio dei minori, che conosce solo improbabili codici d’onore. E contro tutto, anche contro un fratello che lo vede come un nemico, il piccolo maestro di pianoforte - un grande Silvio Orlando per un’interpretazione più che convincente- staccatosi dai quartieri bene di Napoli e abbarbicatosi a Forcella per una inspiegabile forma di autolesionismo, conduce la sua personale battaglia con vicini di casa sospettosi e malpensanti. Una battaglia di protezione, di silenzi, di fuga, per porre al riparo una vita che non avrebbe scampo nel suo ambiente naturale. Un film che traccia con nettezza il dramma della solitudine, che sottolinea perniciose connivenze tra polizia e camorristi, che mostra magistrati pavidi e dediti solo agli avanzamenti di carriera, che scivola via tra luci soffuse , sguardi teneri e qualche brano di Schumann. E che nel finale regala un moto di ribellione e libertà.

Voto : 7

 

Associazione Culturale Darvin.eu
Via De Gasperi, 7 - 88100 Catanzaro
Ultime Notizie
06 Giugno
VAI AL BLOG
© 2021 - RadioCiak - PIVA: 03678010798
Designed by: